Social: Quale utilizzare e come?

social quale utilizzare e comeSocial: Quale utilizzare e come?

I social network (letteralmente ‘reti sociali’), sono entrati di diritto nella quotidianità di ciascuno di noi poiché rappresentano la nuova frontiera dell’interazione sociale, essendo in grado di mettere in contatto persone in ogni angolo del globo con una facilità e rapidità a dir poco disarmante.
Da una quindicina d’anni a questa parte, infatti, le piattaforme online – rigorosamente gratuite – hanno consentito una proliferazione di rapporti interpersonali attraverso uno schermo e si sono affermate, evolute e susseguite nelle forme più disparate, coniando, altresì, espressioni gergali utilizzate dalle nuove generazioni con disinvoltura e naturalezza.
Il social network per eccellenza è certamente Facebook, fondato nel 2004 grazie ad un’idea vincente di Mark Zuckerberg, ma ad esso si affiancano altre piattaforme multimediali, plasmate sulle esigenze degli utilizzatori.
Tra di esse, troviamo:
2) il servizio web di rete sociale Linkedin, nato nel 2003 da un’idea di Reid Hoffmann e degli altri co-fondatori come la piattaforma di riferimento per lo sviluppo dei contatti sociali in ambito lavorativo;
3) il social networking and microblogging Twitter, fondato nel 2006 da Evan Williams, Jack Dorsey ed altri ideatori del sito e soprannominato il ‘social network del cinguettio’, data l’identificazione dello stesso con il simbolo di un uccellino azzurro;
4) Pinterest, il social network creato nel 2010 da Paul Sciarra ed altri fondatori per la condivisione di fotografie e video al quale fa concorrenza l’ormai diffusissimo Instagram, nato nel 2010 inizialmente come un’applicazione utilizzabile solo dai dispositivi Ios e, successivamente, estesa anche agli altri ai dispositivi Android e Windows Phone per la condivisione di foto sulle quali applicare dei filtri.

Differenze tra i vari sociali network

social-mediaFacebook è, a tutti gli effetti, una grande piazza virtuale, che consente a chi è iscritto di avere amici, condividere post con pensieri, immagini, video, mostrando a chi può visualizzare il profilo la propria vita, ivi inclusa la propria situazione sentimentale.
Twitter, invece, è popolato da followers e following, e rappresenta un modello di comunicazione nel quale tutti possono condividere ciò che ritengono importante dire e tutti possono leggere o ascoltare i ‘cinguettii’ altrui.
Le Differenze tra i vari sociali network aumentano man mano che si pongono a confronto le varie piattaforme sociali.

Quali social network utilizzare?

Se vi state domandando quali social network utilizzare, la scelta non può che essere personale e semplice, sia alla luce della descrizione delle piattaforme online poc’anzi illustrata, sia in virtù dei propri interessi, del proprio stile e delle proprie necessità.
Facebook ed Instagram, ad esempio, vengono scelti maggiormente dagli adolescenti e dai ragazzi di ultima generazione per condividere la propria vita, mentre Twitter è un grande blog più selettivo in cui discutere a colpi di 140 (o più) caratteri.

Quali social network per le aziende?

socialmediaSe le vostre esigenze si focalizzano solo sulla ricerca o sull’offerta di un lavoro, Linkedin è una vera e propria bacheca pubblica sulla quale ‘presentare’ e mostrare il proprio CV o analizzare le competenze lavorative altrui per assumere o essere assunti.
Alla domanda “quali social network per le aziende?”, tuttavia, occorre rispondere che Linkedin non è l’unico sbocco online per promuovere noi stessi in ambito lavorativo: qualsiasi piattaforma sulla quale interagiamo diventa automaticamente una voce del nostro CV.
Per fornire un’immagine lavorativa vincente di noi stessi, quindi, è essenziale non sottovalutare mai le tracce che lasciamo su un qualsiasi social network: chi intende assumervi, infatti, non vi analizza solo su Linkedin, ma vi cerca anche altrove per avere un quadro completo sulla vostra preparazione e sulla vostra personalità.

Lascia un commento